Background Image
Previous Page  4 / 84 Next Page
Basic version Information
Show Menu
Previous Page 4 / 84 Next Page
Page Background

M

armomacc

la fiera

dei record

di

Gigi Vesentini

gigivesentini@yahoo.it

a 51ª edizione di Marmo-

macc, con un + 10% di

espositori, un totale di 1650

aziende provenienti da 53 na-

zioni e la visita di 67 mila ope-

ratori specializzati arrivati da

146 paesi, conferma la validità

della formula voluta del presiden-

te della fiera Maurizio Danese,

dal direttore generale Giovanni

Mantovani e della loro equipe

di esperti.

In un periodo di confusione del

settore iniziata nel 2009, la

conferma di Marmomacc come

la più importante manifestazione

mondiale e centro dell’interscam-

bio globale di pietra naturale e

dei macchinari per la sua lavo-

razione, rappresenta una luce

guida del settore.

Un altro polo della rinascita del

mondo del marmo è rappresen-

tato dal Veneto, le cui 800 azien-

de produttrici di pietra lavorata

hanno esportato lavorati, nei

primi sei mesi dell’anno, per un

valore di 264,6 milioni di euro,

con una crescita dell’export del

4,8% e con Verona in prima fila

con 215,8 di export.

Risultati certificati da Carlo Mon-

tani nel suo “Rapporto” dove

scrive: «Le prospettive di sviluppo

del settore restano favorevoli tan-

to che nel 2020 il volume dei la-

pidei di pregio estratti nel mondo

dovrebbe salire a circa 170 mi-

lioni di tonnellate, con un impie-

go non lontano dai due miliardi

di metri quadrati equivalenti».

Quindi buone notizie da questo

settore che negli anni passati

ha dovuto soffrire notevolmente

a causa della crisi economica

globale, un vero e proprio an-

nuncio che la macchina dell’e-

conomia italiana si è messa in

moto e attende solo la fine di

embarghi e guerre locali per ri-

prendere la grande corsa della

quale, spesso nella storia, il no-

stro paese è stato protagonista.

Non dimentichiamo che, oltre ai

prodotti di pietra naturale, anche

il settore dei macchinari per la

loro lavorazione e il settore chi-

mico, hanno saputo contrastare

validamente la concorrenza glo-

bale, il primo perfezionando tec-

nologicamente la propria produ-

zione e il secondo evolvendosi,

anche appoggiandosi a facoltà

universitarie, in un mondo nel

quale ogni giorno la ricerca sco-

pre nuove fantastiche soluzioni.

Queste buone novità ci permet-

tono quest’anno di poter porre in

modo più sereno, ai nostri lettori i

migliori auguri di un san Natale.

L

AZ

Editoriale

4

AZ Editoriale